Cosa sono i faretti con picchetto?

I sistemi d’illuminazione per ambienti esterni, o per giardini, includono anche soluzioni innovative e versatili come i faretti con picchetto. Diversamente dai tradizionali faretti, quelli con picchetto hanno un supporto che ne permette l’installazione a terra. Inoltre, hanno diversi punti di forza, fra cui la possibilità di orientare il fascio di luce.

Illuminare con i faretti con picchetto

Quella dei faretti con picchetto è una soluzione sempre più gettonata per restituire la giusta fonte luminosa agli spazi esterni. I faretti con picchetto si presentano con un design costruttivo molto semplice, compatto e sobrio, così da integrarsi perfettamente nell’ambiente interessato.

La prima caratteristica che salta all’occhio è il sostegno di cui sono dotati, indispensabile per consentirne una facile penetrazione nel terreno. In genere, la lunghezza di questo paletto si aggira intorno ai 20 centimetri, sebbene esistano modelli anche con picchetti da 30 centimetri.

Peculiarità, anche molto apprezzata, dei faretti con picchetto, è la flessibilità. Infatti, si tratta di sistemi d’illuminazione direzionabili a piacimento. Si possono spostare per focalizzare la luce in punti precisi e per creare effetti molto scenografici e di suggestivo impatto estetico.

Dove illuminare con i faretti con picchetto?

Quando si parla di faretti con picchetto le possibilità d’impiego sono davvero vaste. L’agevole installazione e la possibilità di essere spostati nei punti che si prediligono apre la strada a molte idee.

Naturalmente, tutto dipende non solo dalle specifiche esigenze l’illuminazione, ma anche dalla creatività personale. Infatti, i faretti con picchetto si prestano bene per realizzare giochi di luci affascinanti.

Non è un caso che, oltre agli spazi domestici, i faretti con picchetto vengano scelti anche per illuminare l’esterno di posti pubblici e commerciali come luoghi di ristorazione, hotel, bar e similari.

In genere, le installazioni più ricorrenti vengono eseguite per:

  • illuminare gli accessi e ingressi di cancelli e portoni
  • realizzare vialetti e percorsi
  • mettere in risalto la vegetazione come rampicanti o alberi
  • circoscrivere aiuole
  • creare un’atmosfera più rilassata vicino ai mobili da giardino
  • in prossimità di un patio
  • collocarli nei vasi che circoscrivono un locale
  • dare risalto a targhe e insegne

Questi sono soltanto alcuni esempi. Nulla impedisce di trovare idee più originali e soprattutto adatte alla specifica situazione. Inoltre, con la giusta disposizione, ognuno potrà raggiungere il risultato ottimale.

Come acquistare i faretti con picchetto

In commercio esistono diverse tipologie di faretti con picchetto ma una non vale l’altra. In fase d’acquisto sarà opportuno valutare alcune caratteristiche costruttive, al fine di non ritrovarsi con un prodotto insoddisfacente. Sul sito di Illuminazione Giardino sarà possibile non solo conoscere tutte le più dettagliate caratteristiche dei faretti, ma anche le soluzioni più idonee alla propria situazione, i costi e i dettagli di spedizione e installazione.

In particolare, sarà bene prestare attenzione a questi fattori:

  • efficienza energetica
  • orientabilità e regolazione
  • qualità dei materiali costruttivi

In ordine al primo punto, al fine di assicurarsi costi contenuti in bolletta, è buona regola puntare l’attenzione solo sui faretti con picchetto a led. Nei casi qualitativamente più alti, si trovano led a lunghissima durata (anche 22 anni) ed anche con una discreta garanzia (anche 10 anni).

I faretti con picchetto led emanano luce calda o chiara e sono disponibili con wattaggi differenti, normalmente da 3 fino a 20. Questo vuol dire poter contare su consumi bassi e lunga durata delle lampade, anche se è bene specificare che nella tecnologia a led ciò che fa la differenza non è il wattaggio (che può essere gestito e ampliato con specifici chip e alimentatori), ma il lumen.

Attenzione anche alla possibilità di dirigere e modulare il fascio luminoso. Un buon faretto con picchetto dovrà assicurare libertà di direzione sulla fonte di luce. Segnatamente, dovrà permettere di poter agire sull’ampiezza, per regolarne a piacimento l’angolo di luce.

Infine, i materiali giocano un ruolo determinate. I faretti con picchetto andranno montati all’esterno, per cui meglio scegliere quelli con livello di protezione IP 68, ovvero resistenti all’acqua, ai raggi solari e a tutti gli agenti climatici.

Come scegliere e quanto costa illuminare con i faretti con picchetto?

Tutto dipende dalle necessità specifiche, dal tipo e dal numero di faretti che si desiderano. Talvolta conviene spendere qualcosa in più per esser certi di portare a casa qualcosa che resisterà, in quanto efficiente di buona fattura.

Si potrebbe puntare su faretti a led, con wattaggio intermedio da 12, che aiutano a superare i problemi di dispersione del calore. Si possono scegliere con la tonalità luminosa che più si preferisce, anche se quelle naturali e calde si prestano meglio nel mettere in risalto la vegetazione.

Valutate le funzionalità e le caratteristiche costruttive, la scelta d’acquisto dovrebbe concentrarsi preferibilmente sui faretti con picchetto made in Italy, in quanto sono garantiti fino a 5 anni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *